Studio Privato in Via Mantova 45 25123 - Brescia

+39 3473429926

Biostimolazione senza aghi per un vero rimodellamento del tessuto

EnerJet 2.0  è un sistema di iniezione senza aghi,  che utilizza  l’avanzata tecnologia brevettata Jet Volumetric Remodeling (JVR), tramite un getto liquido ad alta velocità che penetra nella pelle, promuovendo un vero rimodellamento tissutale.

Una potente iniezione a getto senza aghi “spara” i principi attivi negli strati più profondi della pelle, creando un microtrauma con un effetto volumetrico profondo e una diffusione ottimale degli attivi. L’effetto blast diffonde i principi attivi nella pelle lateralmente, coprendo 100 volte l’area del punto d’ingresso di un ago da 32G.

La sinergia tra energia e veicolazione che porta al microtrauma e alla diffusione ottimale dei principi attivi, induce un processo naturale di guarigione e idratazione che genera la produzione di nuovo collagene ed elastina  promuove in definitiva una pelle più liscia, idratata e giovane con benefici strutturali a lungo termine.

Enerjet 2.0 può essere utilizzato per trattare tutti i tipi di pelle, da scure a chiare e in tutte le aree del corpo.

Migliora l’aspetto della pelle anche nelle zone più delicate, come mani, décolleté, collo, guance, contorno occhi, labbra, fronte e mento.

Durante la prima valutazione da dottoressa stabilirà in base alle esigenze di ogni singolo paziente l’area da trattare, il prodotto da veicolare e un programma personalizzato con il numero delle sedute e la frequenza delle stesse. Questo trattamento non essendo doloroso permette di trattare nella stessa seduta aree anche estese comprendenti più regioni del volto e del corpo.

Nei giorni che precedono le sedute è consigliabile evitare di esporsi al sole  per minimizzare rossori e/o pigmentazioni post infiammatorie, è comunque sempre consigliabile l’utilizzo di schermi solari al alta protezione.

Quando il trattamento delle essere effettuato su cuti spesse o ipercheratosiche è bene eseguire uno scrub quotidiano prima del trattamento.

Dopo una accurata detersione la cute viene disinfettata con una garza sterile imbevuta di alcol isopropilico 70%.

Il manipolo vine quindi appoggiato perpendicolare per una penetrazione ottimale. Ad ogni “sparo” si avverte una lieve pressione senza percepire dolore. Gli spari vengono effettuati su tutta l’area da trattare.

Al termine della seduta sulla cute verrà applicata una garza imbevuta di soluzione fisiologica per favorire l’idratazione e migliorare il processo di cicatrizzazione.

Potrebbe essere avvertito un fastidio minimo e tollerabile. Durante il trattamento, la maggior parte dei pazienti riferisce una sensazione di pressione o nessuna sensazione.

La zona apparirà lievemente arrossata e irregolare a causa dei ponfi creati dalla penetrazione del prodotto a livello dermico. Questi tenderanno a ridursi nei giorni successivi al trattamento fino a scomparire in 2-5 giorni a seconda del prodotto e della problematica trattata. Residueranno dei piccoli puntini rossi, espressione del passaggio del prodotto, che scompaiono dopo pochi giorni e sono facilmente mascherabili con il trucco.

Mantenere la pelle pulita con l’utilizzo di un detergente viso delicato, non toccare l’area trattata con le mani e non sfregare la pelle per rimuovere le eventuali piccole crosticine che posso formarsi nei punti di ingresso del prodotto. Questo interferisce con il processo di guarigione.

La dottoressa prescriverà dei prodotto appositi ed è molto importante seguire scrupolosamente le indicazioni fornite caso per caso.

Evitare di esporsi al sole per qualche giorno in modo da minimizzare rossori e/o pigmentazioni post-infiammatorie.  E’ sempre necessario applicare schermo solari ad alta protezione.

Ecco alcune linee guida per beneficiare al meglio  della procedura e ridurre gli effetti collaterali :

  • in caso di piccole ecchimosi i applicare chelanti del ferro (es creme con lattoferrina)
  • non fare sauna o un bagno caldo per almeno una settimana
  • i cosmetici possono essere applicati non prima di 6 ore
  • evitare esposizione al sole o a raggi UV artificiali per almeno 2 settimane
  • non eseguire la procedura durante le mestruazioni
  • una settimana prima della seduta interrompere l’assunzione di anticoagulanti (eparina, aspirina e altri.)
  • piscina e palestra vanno evitati per qualche giorno dopo il trattamento
  • attenersi sempre alla linee guida che il medico impartirà prima e dopo il trattamento

Durante la prima valutazione da dottoressa stabilirà in base alle esigenze di ogni singolo paziente l’area da trattare, il prodotto da veicolare e un programma personalizzato con il numero delle sedute e la frequenza delle stesse. Il protocollo generale prevede 3 sedute a cadenza mensile seguite da una visita di controllo dopo3 mesi per valutare l’opportunità di eseguire una seduta di richiamo o di programmare un ciclo successivo trascorsi 6 mesi.

  • Diabete non compensato
  • Gravidanza e allattamento
  • Storia di patologie vascolari o del collagene
  • Patologie croniche della pelle (es. Eczema) in atto
  • Malattie autoimmuni in corso
  • Patologie cutanee infiammatorie e/o infettive (es. Herpes) presenti nell’area da trattare
  • Ipersensibilità a componenti di filler estetici come Acido Ialuronico
  • Utilizzo di farmaci anti-coagulanti e/o disturbi della coagulazione
  • Altre condizioni passate o presenti secondo valutazione del medico